e-governmentVita Digitale

L’Identità digitale per migliorare le nostre vite.

In Svizzera il progetto di un’identità elettronica

Il progetto del Consiglio Federale (eID) per la creazione di un’identità digitale, approvato lo scorso mese di Marzo al Nazionale, prevede sì la verifica e la conferma da parte della Confederazione Svizzera che però vuole delegare a terzi (privati) lo sviluppo e l’offerta degli opportuni supporti tecnici.

Se la legge venisse approvata alla Camera dei cantoni, aziende come UBS, Credit Suisse, Posta, Swisscom e FFS avranno grande libertà nella memorizzazione e nell’uso delle informazioni, con l’ente pubblico a svolgere unicamente la funzione del supervisore.

Sareste d’accordo?

modellino di smartphone a lavagna per contenere l'identità digitale
I nostri dispositivi conteranno la nostra identità digitale.

Cos’è un’identità digitale?

Ma a cosa ci serve un’identità digitale? Dovrà sostituire i nostri documenti ufficiali?

Questi sono solo alcuni degli interrogativi che ci possiamo chiedere.

Un’identità digitale è un insieme di informazioni e risorse concesse a un sistema informativo di un particolare utente (noi) sotto un processo di identificazione.

Più semplicemente sono l’insieme delle informazioni presenti online di un individuo che vengono confermate da un’istituzione governativa o privata.

Ma ci serve?

Praticamente serve a confermare la vostra presenza digitale attraverso una conferma dello Stato. In questo modo potete usufruire di questa identità per fare molte attività, firmare contratti digitali, acquisti online, pagamento delle bollette e molto altro.

Il governo e la politica devono creare delle leggi che permettano la creazione, l’utilizzo e la salvaguardia delle informazioni sensibili di ognuno di noi.

Molti potrebbe storcere il naso e dirsi ma perchè dobbiamo rendere digitali le nostre identità? Giusto, ma ritengo che la digitalizzazione possa favorire l’economia, l’integrazione sociale e ridurre gli sprechi.

Volete un esempio concreto e che si è rivelato vincente?

Estonia: il paese digitale

Se siete un nerd digitale come me, allora c’è un paese che fa per voi!

No non sono gli Stati Uniti d’America!

È un piccolo paese del Nord Europa membro del UE, che è ritenuto da molti (a ragione) il paese più digitalizzato del mondo!

Si tratta dell’Estonia!

una torre storica con la bandiera dell'estonia, il paese che permette già l'utilizzo dell'identità elettronica
Estonia il paese UE più digitalizzato.

Secondo molto classifiche l’Estonia è di gran lunga il primo stato membro dell’UE nel settore dell’e-government, ma ha anche il tasso pro capite di start-up più elevato al mondo.

Il rapporto del Digital Life Abroad, pone l’Estonia al primo posto su 68 paesi, come il miglior paese al mondo per la vita digitale.

Come funziona un e-government?

Lo sapete che un cittadino estone è chiamato a presentarsi di persona davanti alle autorità solo in tre circostanze:

  • matrimonio
  • divorzio
  • acquisto di una casa

La prima digitalizzazione nasce in Estonia 20 anni fa quando fu creato il progetto e-government, in cui la carta d’identità diventò una tessera in grado di aiutare l’amministrazione pubblica nel ridurre le inefficienze.

La tessera è diventata documento per l’espatrio, patente di guida, carta di debito, tessera sanitaria, abbonamento ferroviario e molto altro ancora.

una persona che sta evidenziando dei fogli davanti a un computer, potrebbe utilizzare la propria identità.

Ma facciamo un esempio pratico di quello che potete fare con questa identità digitale.

A livello pratico come funziona l’identità elettronica estone?

Avete bisogno di rinnovare una ricetta medica, prendete contatto per email con il proprio dottore che carica la prescrizione sulla carta d’identità via internet. Ora potete ordinare la medicina direttamente dal computer oppure recarvi in farmacia dove verrà scaricata direttamente dal microprocessore della vostra tessera.

Tutto questo serve a semplificare la vita, diminuire le visite dai dottori, abbassare i costi generati dal settore sanitario. Una cosa che in Svizzera conosciamo molto bene , ahimè.

Il sistema è stato creato con in mente il cittadino e rendergli la vita semplice. Gli estoni possono votare dal divano di casa, fare le dichiarazioni dei redditi in cinque minuti da casa e di firmare decine di documenti con la firma elettronica.

La situazione in Svizzera

Ma allora perchè non lo abbiamo ancora fatto anche noi in Svizzera?

A che punto siamo nella creazione di un’identità elettronica?

La politica in Svizzera rallenta spesso l’avanzamento tecnologico, bisogna attendere le implementazioni legislative, quello che il consiglio federale sta facendo in questo momento.

La bandiera Svizzera in bella mostra sulle Alpi innevate. L'identità digitale.
In Svizzera ci stiamo preparando per la digitalizzazione della nostra identità.

Diciamo che l’Estonia ha puntato All IN sullo sviluppo informatico del paese più di 20 anni, rischiando vero, ma i frutti stanno arrivando in questo momento. È di qualche tempo fa’ l’introduzione di una nuova iniziativa E-Residency. Cioè potete diventare cittadini digitali dell’Estonia, registrarvi e ricevere la vostra carta ID con tutti i dati. nonostante voi non vivete fisicamente in Estonia potete aprire la vostra Start-up, con i vantaggi dei cittadini estoni!!

In Estonia credono che in un futuro non troppo lontano i paesi dovrebbe “lottare” tra di loro e offrire cittadinanze digitali ai cittadini europei. Gli stati con i migliori servizi amministrativi e le migliori condizioni quadro per l’imprenditoria digitale, avere successo. Una bella cosa, che dimostra con l’investimento nel digitale e nella formazione digitale può portare dei risultati anche a un paese piccolo e isolato come l’Estonia.

Tutto a posto?

Concludendo abbiamo visto come l’Estonia sta digitalizzando la sua amministrazione, torniamo a noi in Svizzera. Quali sono i prossimi passi e quali sono le preoccupazioni della popolazione che il consiglio federale deve tenere in considerazione?

Da un recente sondaggio l’introduzione di un’identità digitale sarà realtà a breve ma 87% della popolazione vorrebbe che fosse gestita direttamente dallo Stato ed è interessante notare che la fascia più scettica sia quella dai 18 ai 34 anni con un 90%!

Ritengo comunque che un lavoro del genere possa e debba essere fatto in partnership tra Stato e Privato e dunque non vedo alternative.

In questo momento si stanno creando le condizioni giuridiche e organizzative per i servizi di identificazione elettronica, la nuova legge federale sui servizi di identificazione elettronica (Legge eID) è stata approvata in Nazionale ma deve superare lo scoglio degli Stati, ci sono molte perplessità ma la direzione è inevitabile.

La eID in Svizzera non è una completa digitalizzazione dello Stato, come in Estonia, ma un primo passo in quella direzione.

Vi invito dunque ad ascoltare il mio podcast Quantum Digital Show e l’ultima puntata sul tema dell’identità digitale.

La mia newsletter
Ricevi una volta a settimana una mia selezione di super contenuti sul mondo digitale, marketing e business. Libri, tool, video, post, eventi e tanto altro materiale interessante per il tuo lavoro.
Ho letto l'informativa privacy
We respect your privacy
Fonte
e-EstoniaIdentità elettronica (eID)
Tags

Stefano Dias

Mi chiamo Stefano ho 35 anni e ho aperto questo blog per poter condividere con voi la mia passione per il mondo digitale. Attraverso queste pagine voglio potervi fornire gli strumenti necessari per sfruttare al massimo gli strumenti di digital marketing. Sempre con un tono molto allegro e divertente.
Back to top button
Close
Vai alla barra degli strumenti